Gennaio: Freddo e pelle secca come proteggersi

Una falsa credenza è che l’arrivo del freddo provochi automaticamente la secchezza della pelle, ma in realtà non è così, sono le sue conseguenze a far scaturire questa dinamica.

Tra i fattori determinanti troviamo la temperatura, l’umidità e la secchezza degli ambienti, che in genere sono dovuti a prolungate docce calde e frequente lavaggio delle mani, principalmente per riscaldarsi.

Gli individui con ridotta massa grassa sono più predisposti a soffrire di secchezza della pelle, dato che il grasso sottocutaneo funziona da schermo protettivo e contribuisce a mantenere la pelle idratata.

Le basse temperature provocano anche alcuni effetti sui vasi sanguigni: questi infatti, per mantenere la temperatura corporea adeguata, ma soprattutto per non creare problemi agli organi vitali,
si contraggono.

Avendo gli organi vitali priorità per il funzionamento dell’organismo, lepidermide viene per così dire trascurata dal punto di vista del mantenimento della temperatura. Questo comporta una produzione inferiore di sebo che è un componente fondamentale della barriera naturale della pelle.

In particolare le zone più colpite sono quelle esposte al gelo, cioè viso e mani, queste ultime le più bersagliate anche perché molto magre dal punto di vista cutaneo.

Questi fattori provocano quindi fastidi che vanno dalla pelle ruvida e desquamata, al prurito e alle lesioni cutanee, spesso dolorose.

Quindi come possiamo mantenere la pelle idratata durante il periodo invernale?


IL CONSIGLIO

Per avere la pelle idratata è fondamentale seguire poche semplici regole e applicarle nella propria routine quotidiana.

  • Mantenere una temperatura e un’umidità degli ambienti adeguata, né troppo secca né troppo umida, approssimativamente circa 20° con umidità intorno al 50%.
  • Proteggere con indumenti asciutti le zone più esposte al gelo, e fare docce brevi a temperatura moderata.
  • Bere molta acqua, nei mesi freddi è tipico idratarsi meno rispetto al resto dell’anno.
  • Per risultati evidenti sin da subito, dopo la detersione nutrire la pelle in profondità con creme idratanti e che contribuiscano a ristabilire la barriera cutanea.