Come combattere l’ansia in modo naturale con i rimedi fitoterapici

Combattere l'ansia

L’ansia è uno stato emotivo associato a una condizione di allerta e paura generalmente eccessiva rispetto alle reali situazioni.

Le cause dell’ansia vanno ricondotte a fattori di varia natura destabilizzanti per la vita della persona: problemi economici, problemi nella sfera affettiva, situazioni negative nell’ambito lavorativo, cambiamenti importanti inattesi, ma anche importanti cambiamenti a livello di metabolismo come il momento della menopausa.

Si tratta di situazioni di stress emotivo o fisico che si traducono in stati ansiogeni la cui manifestazione può avvenire in vari modi, anche con sintomifisici importanti.

Quali sono i sintomi legati all’ansia e allo stress?

sintomi principali dell’ansia sono:

  • nervosismo
  • apprensione
  • Insonnia
  • apnea
  • facilità al pianto
  • palpitazioni
  • debolezza
  • crampi allo stomaco

Nel corso della vita tutti gli esseri umani attraversano un periodo di stress e di ansia, ma spesso rimane un fatto transitorio legato a motivazioni reali.

Diverso e molto più complesso è il problema quando l’ansia parte da motivazioni infondate o comunque non sufficienti a giustificarne gli effetti negativi importanti: si parla in tal caso di ansia patologica. L’ansia patologica si manifesta spesso con attacchi di panico e con comportamenti disordinati e nei casi più gravi si può arrivare anche ad atti autolesionistici. Chiaramente in questi casi è assolutamente necessario rivolgersi a specialisti competenti in materia psicologica e psichiatrica.

Come combattere l’ansia

L’ansia può essere combattuta sia con alcune pratiche in grado di aiutarci a ristabilire una relazione armonica con il mondo e a ritrovare un equilibrio, sia con alcune sostanze naturali che hanno un’azione positiva sugli aspetti del nostro organismo che contribuiscono a influenzare il nostro umore.

Quali comportamenti possiamo adottare per ritrovare il nostro equilibrio e il normale tono dell’umore?

Nell’epoca moderna sempre di più si è sovrastati da fattori che possono influire sullo stato umorale. Il traffico, il denaro, il successo, l’ambiente, il lavoro, i conflitti familiari, le relazioni ecc. sono tutti elementi che la mente umana si trova ad affrontare quotidianamente, rimane poco tempo per sentirsi liberi con sé stessi.

L’approccio alla quotidianità diventa spesso molto pesante e a volte si arriva a saturazione, logorati dall’esigenza di fare tutto al massimo delle aspettative.

La prima cosa da fare è imparare ad accettare i propri limiti e riflettere su cosa realmente è appagante e in grado di darci un senso di libertà interiore.

Staccare o allentare la spina spesso è necessario per ritrovare nuove energie… una passeggiata all’aria aperta, lontano dal caos cittadino, può essere utile per recuperare l’armonia con l’ambiente circostante attraverso il contatto con la natura.

Ascoltare della buona musica può riaccordare le note stonate del nostro essere. Risentire vecchi amici e ridere con loro del passato può dare una carica di ottimismo. Sono tante le cose che per essere al passo coi tempi si sono trascurate, ritagliarsi degli spazi è fondamentale per recuperare un buono stato dell’umore.

Un altro fattore da non trascurare è l’alimentazione. Il cibo è il carburante per il corpo e per la mente e deve essere ben dosato e di qualità.

L’importanza  dell’alimentazione

Gli stati umorali negativi spesso portano a cercare riscatto nel cibo senza considerazione per la qualità e per la quantità. Essere intossicati dal cibo porta inevitabilmente a uno stato di anergia e a una cattiva lucidità mentale. Una dieta varia con una prevalenza di alimenti vegetali, carboidrati integrali e biologici, frutta fresca e secca e legumi può essere un supporto per disintossicare gli organi emuntori e alleggerire lo stato umorale. E’ bene non eccedere con carne e alcolici.

Rispettando piccole regole il mondo può assumere un colore diverso e ogni bicchiere può diventare sempre mezzo pieno.

Rimedi naturali per l’ansia. L’aiuto della fitoterapia.

Dalla natura arrivano validi aiuti per ritrovare il normale tono dell’umore che se accompagnati da una sana alimentazione possono portare grandi benefici per il nostro benessere psicofisico. Vediamone lacuni dei più importanti.

Rhodiola

La Rhodiola è una pianta adattogena indicata sia in situazioni di stress che in caso di sbalzi d’umore e in caso di stanchezza sia fisica che mentale. Agisce nella stimolazione delle endorfine (ormoni della felicità) e nella modulazione della serotonina. Inoltre può essere di grande aiuto per la donna in menopausa.Esistono in commercio varie forme di Rhodiola tra cui quella liposomiale

Griffonia

I semi della Griffonia contengono 5-idrossi-triptofano (5-HTP), un precursore della serotonina, l’”ormone del benessere“, che nel nostro organismo è coinvolto in varie funzioni fisiologiche, tra cui la regolazione del tono dell’umore, del sonno e dell’appetito. La Griffonia è infatti oggi utilizzata con buoni risultati come regolatore negli sbalzi umorali in caso di insonnia, lievi stati ansiosi e in stati di pessimismo e tristezza. Esistono estratti molli di Griffonia in forma liquida privi di eccipienti, disponibili in flaconcini monodose bevibili che ne rendono più facile la deglutizione.

Magnesio

Lo stress è una delle cause primarie che influenza il tono dell’umore creando squilibri neurovegetativi che determinano numerose somatizzazioni: irritabilità, irrequietezza, ansia, tensione, depressione, iperemotività, difficoltà digestive, tachicardia, turbe del sonno, stanchezza e astenia, fame nervosa, mal di testa, problemi di concentrazione e memoria, contrazioni involontarie dei muscoli.
Il magnesio interviene regolando la trasmissione degli impulsi nervosi e neuromuscolari, normalizzando l’attività dell’ipotalamo (una regione del cervello che ha un ruolo centrale nel controllo delle funzioni non volontarie) e riducendo l’eccesso di adrenalina. Si consiglia di utilizzare sempre forme organiche di Magnesio (quali il magnesio pidolato, citrato, bisglicinato e il gluconato) poiché è dimostrata la miglior biodisponibilità.

Complesso della Vitamina B

Le vitamine del gruppo B sono fondamentali per un buono stato di salute, la carenza già di due o tre di questi elementi può provocare danni importanti all’equilibrio psicofisico. Una corretta assunzione di vitamine del gruppo B (in particolare la vitamina B12 nella forma di Metilcobalamina) contribuisce al normale funzionamento del sistema nervoso e alla normale funzione psicologica.